logo
logo

Bring The Word – Intervista

1. Per iniziare, parlaci un po’ di te: come e quando è iniziato il tuo legame con la
musica?

Cercherò di farlo nel modo più breve possibile, anche perché non è nulla di
entusiasmante.
Ad 11 anni volevo sentirmi alternativo, essere qualcosa, qualcuno, così mi
inventai questa cosa del punk, iniziai ad ascoltare American Idiot in loop tutte
le mattine (il disco, per fortuna) e a prendere lezioni di basso(che era uno
strumento che non conosceva nessuno e ciò mi faceva sentire ancora più
alternativo).

Er Blanco – Intervista

Intervista a Er Blanco

1. Cosa pensi del rap, come lo vivi e come hai iniziato a rappare? E come lo hai scoperto?
 
Ho iniziato ad interessarmi al rap verso il 2006, ascoltando le tracce di Fibra che mio fratello aveva nel mp3.
Dopo un po che lo ascoltavo ho iniziato ad appassionarmi veramente perche lo sentivo parte di me, mi faceva compagnia. Penso che con il tempo il rap sia cambiato molto ed in vari modi e che alcune di queste evoluzioni hanno fatto perdere quello che secondo me è il vero senso del rap. 

Ronzi – Intervista

Leggi l’intervista fatta a Ronzi!

Può interessarti anche l’intervista a M-art:

https://www.tantamusica.com/m-art-intervista

INTERVISTA A Ronzi:
 
1. Cosa ti ha spinto a scrivere?
Sicuramente ho passato dei momenti che mi hanno fatto stare male come d’altronde tutti ma la cosa che mi ha colpito, a distanza di due anni sono delle frasi che ho scritto sopra un tavolino così per rabbia.
 
2.Che tipo di difficoltà hai incontrato finora?
Di difficoltà ce ne sono eccome. Il mondo della musica, ma come il mondo in generale è molto st****o. Ci siamo ritrovati molte volte insoddisfatti per lavori che ci hanno tenuto impegnati e che non ci hanno mostrato un vero riscontro. Oppure le volte che siamo dovuti ripartire da zero, ma ricordate, niente ci ferma.
Da 0 a 100 in 3 secondi…

M-Art – Intervista

Leggi l’intervista fatta a M-art!

Può interessarti anche l’intervista a Ronzi:

https://www.tantamusica.com/ilronzi-intervista

INTERVISTA A M-art:

1. Cosa ti ha spinto a scrivere?
Chiedilo a LEI. Di cosa ho passato, dei santi che ho tirato giu, di quante volte mi sono sentito sbagliato. Fortuna a Ronzi, che NONOSTANTE TUTTO mi ha ritirato su.
 
2.Che tipo di difficoltà hai incontrato finora?
Beh… le solite. Sca**i con altri artisti, le critiche che non sempre vengono accettate, qualche “lascia perdere”. Ma diciamo che ne sbatto sempre altamente il cazzo. Per me l’ unica paura e’ quella che viene prima di salire su un palco, l’ ultima pisciata che non e’ MAI l’ ultima per smaltire l’ ansia. OGNI VOLTA mi sento morire, sento che andrà malissimo. Ma poi salgo, anzi, saliamo e fuocoooo!

Rito – Intervista

L’intervista fatta a Rito, il ragazzo arrivato 1 in classifica del TantaMusica Contest!!

1. Da quanto tempo fai pezzi rap?
– Scrivo rime dal gennaio 2017. Se parliamo di pezzi veri, verso l’estate 2017
 
2. Cosa ti ha spinto a scrivere?
– Ho iniziato a scrivere per dare sfogo a dei sentimenti che non riuscivo ad esprimere.
 
3. Cosa pensi del rap italiano contemporaneo?
– Penso che sia su un ottimo livello. Da chi fa trap a chi rappa sul boom bap, ognuno ha il suo perché ed è proprio questo il bello. 

 
 
4. Qual è il rapper a cui ti ispiri da sempre?
– Sicuramente Gemitaiz, essendo il primo rapper che ho iniziato ad ascoltare. Sotto certi tratti, poi, ci sono Mattak, Madman, Lord Madness e Rancore
 
 
5. Hai in mente altri progetti? E più in generale quali sono le tue ambizioni?
– Non ho progetti perché la mia routine non me lo permette, al momento. L’unica ambizione per ora è arrivare a sentire la gente della mia zona col mio nome sulle labbra
 
6. Pensi sia difficile emergere in Italia?
– Sinceramente non lo so, non mi son mai posto il problema 

 
7. Quali argomenti tratti maggiormente nei tuoi testi?
– Parlo di quello che mi succede, o semplicemente cerco di creare più incastri possibili
8. Che tipo di difficoltà hai incontrato finora?
– Il primo palco è stata una difficoltà che però ho superato quasi senza problemi

9. Con quale producer ti piacerebbe collaborare?
– Dj Fastcut, Salmo e Mixer T

 
 
10. Cosa hanno di innovativo le tue canzoni?
– Le mie canzoni sono me, e per chi non mi conosce è innovativo. Magari sono i beat particolari che uso, come le instrumental di Ariana Grande
 

Accetta i cookie di YouTube per riprodurre questo video. Accettando l’utente accederai ai contenuti di YouTube, un servizio fornito da terze parti esterne.

YouTube privacy policy

Se accetti questo avviso, la tua scelta verrà salvata e la pagina verrà aggiornata.

 

Intervista a Disagio!

1. Parlaci un po’ di te: come e quando è iniziato il tuo legame con la musica? 

È iniziata quando ero bambino, ho sempre amato molti generi come il metal e il rock ma sono cresciuto ascoltando Rap

2. Cosa vuoi trasmettere con le tue canzoni? 

Vorrei trasmettere tutte le emozioni che provo io nello scriverle, mi piacerebbe trasmettere qualcosa non solo ai miei coetanei ma anche a persone più grandi o più piccole perchè no. 

Pauz – Intervista

1. Parlaci un po’ di te: come e quando è iniziato il tuo legame con la musica?

Il tutto e’ iniziato tra il 96/97, avevo 9 anni, ero appassionato di fumetti e disegno e vidi per la prima volta dei graffiti su di un muro, nella mia Citta’ (Porto Torres) al periodo era molto raro vedere queste cose, contemporaneamente mi ricordo che un amico mi fece ascoltare gli Articolo 31, anzi mi canto’ il ritornello del “Funky Tarro”.

Intervista – Cris Brave

Ecco l’intervista al Rapper Cris Brave

1. Da dove nasce la tua passione per il rap?

In realtà sono appassionato alla musica in generale, basta che il testo mi trasmetta un messaggio forte e quasi sempre mi conquista.

Intervista a Xfetto!

1. Parlaci un po’ di te: come e quando è iniziato il tuo legame con la musica?
È iniziato precisamente alla fine del 2004 quando andavo a scuola, dei ragazzi che conoscevo ascoltavano i dischi di Esa e Method Man, io ascoltavo da poco Bassi Maestro. Un pomeriggio ci siamo ritrovati a casa di un nostro amico, che aveva iniziato da poco a fare il dj, e provavamo ad improvvisare qualcosa al microfono, l’anno seguente ho

Intervista a Flow

  1. Da quanto tempo scrivi pezzi rap? Uno sfogo o una passione?

Scrivo da circa 3 anni, è ovviamente una passione ma è iniziato tutto per sfogo dopo una delusione. 

  1. Da cosa prendi ispirazione quando scrivi i testi?

A volte prendo come esempio qualche mia situazione, qualcosa realmente accaduta. Mentre delle volte cerco di inventarmi qualche storia, delle volte stesso la strumentale mi riesce a far immaginare ciò che poi sarà il pezzo stesso.

  1. Riesci a definire in poche parole la tua musica?

La mia musica io la definirei vera, semplicemente perché lo faccio con il cuore e con tutto me stesso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi